amministrazione trasparente
P.zza Giacomo Matteotti n. 11 - Montalto di Castro (VT)     |     comune.montaltodicastro.vt@legalmail.it     |     0766 87011
  • lang0

SUAP - Sportello Unico per le Attivit? Produttive

 

Avviso Importante

Per le comunicazione relative alle imprese legate all'emergenza COVID-19 visitare la seguente pagina:

Emergenza Covid-19 per le Imprese

 

 

Responsabile del Servizio :

Dott.ssa Stefania Flamini  - 0766.87 01 41

e-mail: stefania.flamini@comune.montaltodicastro.vt.it  

Personale addetto : 

Mari Monica  - 0766.870151

e-mail: monica.mari@comune.montaltodicastro.vt.it  

Sabrina Albanesi  -  0766 87 01 57

e-mail: sabrina.albanesii@comune.montaltodicastro.vt.it 

 

Sede e contatti dell'ufficio

piazza G. Matteotti, 11

e-mail: suap@comune.montaltodicastro.vt.it 

pec: suap.comune.montaltodicastro@legalmail.it 

 

 

Orario di apertura al pubblico 

Il lunedì e mercoledì mattina dalle 10:30 alle 12:30

Giovedì pomeriggio dalle ore 15:30 alle ore 17:30

(per casi particolari si riceverà su appuntamento compatibilmente con le esigenze di ufficio)

  

COS’E’

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) si pone come strumento di semplificazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione e Imprese e ha come scopo principale quello di semplificare le procedure per il rilascio di autorizzazioni necessarie a chi svolge attività produttive, sia esso cittadino o persona giuridica dei paesi della comunità Europea o extra UE.

I principi normativi fondamentali sono contenuti nel D.Lgs. 112/1998, con cui lo Stato ha conferito alle Regioni e agli Enti Locali le sue funzioni e compiti amministrativi relativi alla localizzazione, realizzazione e ampliamento d'impianti produttivi di beni e servizi, ivi incluso il rilascio delle concessioni o autorizzazioni edilizie, concernenti le materia dell'agricoltura, foreste, artigianato, industria, energia, miniere e risorse geotermiche, commercio, turismo ed industria alberghiera.

Il DPR 447/1998 ss.mm.ii.  ha meglio formalizzato le funzioni dello Sportello Unico e ha introdotto le norme di semplificazione dei procedimenti autorizzatori, mentre il DPR 160/2010, recepito dalla LR 5/2011, ha ulteriormente semplificato e riordinato la disciplina sul SUAP, ai sensi del comma 3, art. 38 del DL 112/2008.

 

COSA FA

Il SUAP, così come specificato dal comma 1, art. 2 del DPR 160/2010, è l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano a oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli concernenti le azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al D.Lgs. 59/2010.

Il SUAP, quindi, costituisce l'unico punto di accesso per il richiedente e fornisce una risposta unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nel procedimento, ivi comprese quelle preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità (comma 1, art. 4 del DPR 160/2010).

 

NOVITA’

  • Il DPR 160/2010 prevede che dal 29 marzo 2011 è possibile dare inizio ad un’attività imprenditoriale soggetta a SCIA esclusivamente attraverso invio telematico allo Sportello Unico Attività Produttive, gestito dai Comuni o dalle Camere di Commercio. 
  • Dal primo ottobre 2011 la modalità di invio telematico è estesa anche ai procedimenti soggetti ad autorizzazione.
  • Si informa che dal giorno 3 maggio 2019 le pratiche trasmesse al SUAP, comprese quelle di edilizia produttiva, in modalità diverse  (ad esempio, P.E.C.) saranno considerate irricevibili e pertanto archiviate in quanto prive di effetti giuridici.

 

PROCEDIMENTO DI INOLTRO DELLE PRATICHE AL SUAP

Il Comune di Montalto di Castro ha aderito  al servizio  per la gestione telematica  dello sportello unico delle attività produttive della CC.I.AA. di Viterbo, attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it

accessibile dal seguente link  http://www.impresainungiorno.gov.it/web/guest/comune?codCatastale=F419  

Si specifica che tutta la documentazione prodotta all’interno della pratica dovrà essere,  ai sensi della vigente normativa, firmata digitalmente*. L'assenza di firma digitale ne decreta l'irricevibilità e inefficacia ai fini giuridici.  (*con firma digitale forte) 

 

PAGAMENTO DI EVENTUALI MARCHE DA BOLLO

Qualora nell'istanza presentata sia necessaria l'apposizione della marca da bollo, il pagamento dell'imposta si assolve semplicemente indicando nella pratica il CODICE NUMERICO che compare sulle marche da bollo. L'interessato deve annullare le stesse, conservandone gli originali (art. 3 D.M. 10 novembre 2011).

Sarà altresì possibile utilizzare il modello  DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER MARCA DA BOLLO (Art. 47 D.P.R. 28.12.2000 N. 445 – D.M. 10.11.2011), scaricabile nella sezione “servizi>modulistica > SUAP” del sito istituzionale di questo Ente e in calce al presente modulo.

 

DIRITTI DI SEGRETERIA

Ai sensi della deliberazione della Giunta Comunale n. 142 del 21/05/2015 per ogni pratica inoltrata al SUAP debbono essere versati i diritti di segreteria per un importo pari ad  euro 40.00,  su c/c postale n. 11894011 o presso la tesoreria comunale  c/o  INTESA SAN PAOLO – Agenzia di Montalto di Castro  -

IBAN  IT35R0306939042100000046021 Swift bic  BCITITMM .

Gli importi dei diritti di segreteria per pratiche S.U.E. (Sportello Unico Edilizia) sono riportati nella stessa Deliberazione di Giunta Comunale, scaricabile in calce al presente modulo in formato .pdf.

 

NORMATIVA GENERALE SUAP 

  • Decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 222 - Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attivita' (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attivita' e procedimenti, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124. (16G00237) (GU Serie Generale n.277 del 26-11-2016 - Suppl. Ordinario n. 52)
  • Direttiva servizi (Direttiva 2006/123/CE) del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006
    Obiettivo della direttiva è creare le condizioni necessarie per il completo esercizio della libertà di stabilimento e della libertà di prestazione di servizi nell'Unione Europea. Tutte le procedure e formalità per poter svolgere attività di servizi vengono affidate a "punti di contatto" che si chiamano Sportelli unici, cui compete il rilascio delle autorizzazioni ancora necessarie per l'avvio di tali attività, senza che ciò pregiudichi la ripartizione di funzioni e competenze tra le Autorità.
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 settembre 2010, n. 160 (in G.U. n. 229 del 30 settembre 2010 - Suppl. Ord. n. 227 - in vigore dal 15 ottobre 2010
  • DECRETO LEGISLATIVO 26 marzo 2010, n. 59 - Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno;
  • Decreto Legge 25 giugno 2008, n. 112 - Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria
  • DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2005, n. 82 - "Codice dell'amministrazione digitale"
  • Decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 447 - Regolamento recante norme di semplificazione dei procedimenti di autorizzazione per la realizzazione, l’ampliamento, la ristrutturazione e la riconversione di impianti produttivi, per l’esecuzione di opere interne ai fabbricati, nonché per la determinazione delle aree destinate agli insediamenti produttivi, a norma dell’articolo 20, comma 8, della legge 15 marzo 1997, n. 59;
  • Legge 7 agosto 1990, n. 241 - nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi (art. 19 - Segnalazione certificata di inizio attività, Scia)

ultimo aggiornamento di Martedì 26 Maggio 2020 18:20
Valuta la pagina - stampa