il comune

servizi

la città

il comune informa

PARI OPPORTUNITA' E C.U.G

PARI OPPORTUNITA’

Il Decreto legislativo 11 aprile 2006 n. 198 contiene disposizioni volte ad eliminare ogni distinzione, esclusione o limitazione basata sul sesso, che abbia come conseguenza, o come scopo, di compromettere o  di  impedire  il  riconoscimento,  il  godimento o l'esercizio dei diritti  umani  e  delle  liberta'  fondamentali  in  campo politico, economico, sociale, culturale e civile o in ogni altro campo. In particolare l’art. 48 prevede che le Pubbliche Amministrazioni si dotino di un “Piano di azioni positive” al fine di assicurare, nei rispettivi ambiti lavorativi, la rimozione degli ostacoli che di fatto impediscono la piena realizzazione di parì opportunità di lavoro tra uomini e donne, il riequilibro della presenza femminile.  

L’art. 25 del Codice di Comportamento relativo alle molestie sessuali nei luoghi di lavoro e la Raccomandazione della Commissione Europea del 27.11.1991, n. 93/131/CEE, prevedeno che gli Enti, adottino, nel rispetto delle forme di partecipazione sindacale di cui al CCNL dell'1.4.1999, con proprio atto, un codice di condotta relativo ai provvedimenti da assumere nella lotta contro le molestie sessuali nei luoghi di lavoro.

 

COMITATO UNICO DI GARANZIA

L’art. 21 della Legge 4 novembre 2010 n. 183 (collegato lavoro) ha apportato alcune importanti modifiche agli art. 1,7 e 57 del D.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, in particolare  prevede che tute le pubbliche amministrazioni costituiscano al proprio interno un Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni che sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, i comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing, costituiti in applicazione della contrattazione collettiva, dei quali assume tutte le funzioni previste dalla legge, da contratti collettivi relativi al personale delle amministrazioni pubbliche o da altre disposizioni.

Con la direttiva del  4 marzo 2011 emanata di concerto dal dipartimento delle pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono state approvate le linnee guida sulla modalità di funzionamento dei Comitati unici di Garanzia per le pari opportunità valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Il Comitato Unico di Garanzia, costituito con al deliberazione della Giunta Comunale n. 64 del 29/03/2013 e con il decreto Sindacale n. 23 del 29/03/2013, è presieduto dal Segretario Comunale Dott. Di Fiordo Maurizio ed è formato da componenti designati dalle organizzazioni sindacali rappresentative ai sensi del D.Lgs 165/2001 e da rappresentanti dell’Amministrazione Comunali nonché da altrettanti membri supplenti.

 

 

COMITATO UNICO DI GARANZIA

L’art. 21 della Legge 4 novembre 2010 n. 183 (collegato lavoro) ha apportato alcune importanti modifiche agli art. 1,7 e 57 del D.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, in particolare  prevede che tute le pubbliche amministrazioni costituiscano al proprio interno un Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni che sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, i comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing, costituiti in applicazione della contrattazione collettiva, dei quali assume tutte le funzioni previste dalla legge, da contratti collettivi relativi al personale delle amministrazioni pubbliche o da altre disposizioni.

Con la direttiva del  4 marzo 2011 emanata di concerto dal dipartimento delle pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono state approvate le linnee guida sulla modalità di funzionamento dei Comitati unici di Garanzia per le pari opportunità valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Il Comitato Unico di Garanzia, costituito con al deliberazione della Giunta Comunale n. 64 del 29/03/2013 e con il decreto Sindacale n. 23 del 29/03/2013, è presieduto dal Segretario Comunale Dott. Di Fiordo Maurizio ed è formato da componenti designati dalle organizzazioni sindacali rappresentative ai sensi del D.Lgs 165/2001 e da rappresentanti dell’Amministrazione Comunali nonché da altrettanti membri supplenti.

allegati

    share
    Valuta la paginastampa

    Comune di Montalto di Castro P.zza Giacomo Matteotti n. 11 Montalto di Castro, (Lazio) 0766 87011 .

    Effettua l'accesso oppure registrati per inviare la segnalazione.